San Miniato Basso San Miniato Basso

San Miniato Basso

Popoloso centro nella zona pianeggiante alla confluenza della strada statale Tosco-Romagnola e la strada che da San Miniato conduce a Fucecchio, dopo aver attraversato l'Arno.

Il paese fu ufficialmente chiamato "San Miniato Basso"nel 1924, allorchè il municipio sanminiatese volle riunire  sotto questo nome i tre popoli di Pinocchio, Casenuove e Ontraino.

san miniato basso

In particolare la chiesa di S. Stefano "a Lontraino" esisteva già nel secolo XIII in una zona prosisma dell'Arno ed è ricordata per essere profanata nel 1244 da eretici patarini. Molto importante, per gli abitanti dell'odierna san Miniato Basso, fu la fine del secolo XIV: nel 1378 fu tracciata la strada da San Miniato per Fucecchio, con la costruzione dei ponti del "Pidocchio" (oggi volgarizzato in "Pinocchio") e di "Ribecco"; pochi anni dopo sul crocevia fra la strada pisana e la nuova strada per Fucecchio fu costruita la storica osteria della "Bilancia", avente per insegna l'Arcangelo Michele con una spada ed una bilancia nelle due mani.

Nel 1740, davanti all'osteria fu edificata una cappella gentilizia della famiglia Morali, che per alcuni decenni funzionò da chiesa per le popolazioni locali. La nuova chiesa del "Pinocchio" dedicata a Santo Stefano e San Martino e subito eretta in sede parrocchiale , fu costruita sulla strada pisana nel 1780, dopo la soppressione delle antiche parrocchie di Santo Stefano all'Ontraino e di San Martino in Faognana (San Miniato). Come  già ricordato, nel 1924 gli abitanti prossimi alla chiesa di Santo Stefano e San Martino (Pinocchio, Casenuove e Ontraino) dettero vita ufficialmente alla frazione di San Miniato Basso.