Lo sport per tutti Lo sport per tutti

Lo sport per tutti uno stile di vita per stare bene

Deltaplano

La ragioni di una così ampia diffusione dello sport stanno sicuramente nel riconoscimento che la pratica sportiva è una componente indispensabile per una buona qualità della vita, capace di promuovere benessere psicologico e fisico. Lo sport è anche un veicolo di valori positivi e di crescita, uno strumento socialmente e culturalmente importante. La promozione e la diffusione della pratica sportiva sono obiettivi perseguiti con profonda convinzione. Accanto all'efficienza dei servizi, alla qualità dell'ambiente, alla vivibilità dei centri urbani, anche una variegata offerta sportiva, fatta di impianti efficienti, rappresenta un valore aggiunto entrato a pieno titolo tra i requisiti necessari a quei luoghi, come quello di San Miniato, che vogliono fare della qualità della vita un tratto distintivo della propria identità. 

Benessere e sport. Il territorio di San Miniato, con gli impianti e le strutture sportive, offre a chi vi abita o a chi vi soggiorna per turismo, diverse opportunità per praticare differenti discipline sportive tra cui il canottaggio, il pattinaggio, la canoa, il motocross, il tennis, il golf, il calcetto, il ciclismo e l'atletica insieme agli sport più conosciuti e praticati come il calcio, la pallavolo o il basket. Tutto questo in una realtà di circa 27.000 abitanti che conta un movimento sportivo di migliaia di atleti, praticanti e appassionati, organizzati in più di ottanta associazioni sportive. Con questi numeri, il movimento sportivo di San Miniato ha tutte le caratteristiche per guardare al futuro con nuove e concrete prospettive di sviluppo. Dimenticavo: un volo nel cielo su un deltaplano è cosa da tutti i giorni?

Il Golf

golf

Trekking

Sono molte le possibilità per passare una giornata all'aria aperta intorno all'area di San Miniato. Da una breve camminata fino a percorsi impegnativi. Innanazitutto, intorno alla città ci sono i Vicoli Carbonai recuperati e mantenuti agibili dall'associazione di volontariato Moti Carbonai Ritrovare la Strada. Si tratta di percorsi aperti dai contadini che in passato raggiungevano dalle valle la città.

Uscendo dal centro le possibilità sono varie: dirgiendosi verso il crinale a sud della collina si lascia la rumorosa e urbana Val d'Arno per dirigersi verso colline e boschi che separano numerose piccole località e antichi borghi semi abbandonati. I sentieri sono spesso sterrati o semi sterrati ma comunque perfetti per essere scoperti in mountain bike o semplicemente a piedi. In questo Anello di San Miniato è possibile imbattersi in bellissime località: il Borgo di Marzana che si affaccia su una collina opposta alla Città di San Miniato, la Pieve di Corrazzano offre un piacevole percorso che si affaccia sulla Val d'Egola. Seguendo il corso dei piccoli fiumi anche la valle dove scorre l'Ensi ai piedi di San Miniato è una scelta per rimanere sul piano ed evitare salite. Percorrendo un breve tratto della Via Francigena, invece, (andando nella direzione verso Gambassi) si può raggiungere il confine comunale presso la Pieve di Coiano, sebbene abbandonata sicuramente suggestiva per uno sguardo immerso nella campagna. Per i più allenati questi sentieri possono scandire le tappe per raggiungere in mountain bike anche la municipalità del Comune di Montaione (link Percorso 5 Ibikemontaione). Lasciando la campagna e scegliendo un percorso più boscoso una possibilità è quella di partire dalla località di Balconevisi (Anello la Sughera)

La segnaletica CAI dei sentieri è indicata con i colori rosso-bianco-rosso posizionati in orizzontale.