Chiesa di Sant'Jacopo e Lucia Chiesa di Sant'Jacopo e Lucia

Chiesa, chiostro e convento di San Domenico (6-7)

Convento di San DomenicoLa chiesa dei SS. Jacopo e Lucia (comunemente chiamata di San Domenico) fu consacrata nel 1074 dal vescovo di Lucca Anselmo, nel 1329 fu presa in cura dai Padri Domenicani che vi fabbricarono un convento fino al 1977.

Fu arricchita dalle facoltose famiglie nobili sanminiatesi che ne assunsero il patronato. Cappelle e altari che ancora portano il loro nome: Ruffoli, Armaleoni-Rimbotti, Gucci, Chellini, Pazzi, Settimanni, Roffia, Grifoni, Catanti, Lupezzinghi, Morali, Fiamminghi, Borromei.

Nel 1330 i Priori del Comune di San Miniato e il Proposto della Chiesa di Santa Maria, Ugone Malpighi, concessero ai padri domenicani di ingrandire la chiesa ed edificare il convento; i monaci vi si stanziarono dal 1345. Nel 1520 si iniziò la costruzione del chiostro ultimato nel 1600; negli stessi anni il convento fu ampliato nella parte destra con la costruzione del refettorio, oggi adibito a biblioteca comunale. Nel maggio 1799, nei locali del convento soggiornarono le truppe napoleoniche; con l'unità d'Italia il chiostro e parte dei locali passarono al Demanio e furono aperti al pubblico.